Anfibi italiani al servizio dei Marines

ACV

Il primo ordine è di 198 milioni di dollari per 30 veicoli da consegnare entro l’anno prossimo, con opzioni per un totale di 204 mezzi.

Iveco Defence Vehicles ha vinto la commessa per la fornitura di nuovi mezzi a otto ruote destinati alle forze armate Usa

Saranno “made in Italy” i mezzi anfibi di nuova generazione in uso alle truppe americane. Iveco Defence Vehicles, multinazionale che ha il suo quartier generale a Bolzano, ha infatti vinto la commessa per la fornitura di anfibi a otto ruote motrici destinati al corpo dei Marines. Più precisamente, Iveco lavorerà in partnership con BAE Systems, fornendo il progetto, i componenti e i servizi.

Il contratto è stato assegnato dallo US Marine Corps per la produzione della prossima generazione di Amphibious Combat Vehicles (ACV). Il primo ordine è di 198 milioni di dollari per 30 veicoli da consegnare entro l’anno prossimo, con opzioni per un totale di 204 mezzi e un investimento complessivo previsto di 1,2 miliardi di dollari.

Il nuovo anfibio è un “bestione” con motore a sei cilindri da 700 Cv di potenza, è blindato e capace di muoversi anche in aperto Oceano. Può ospitare 13 passeggeri, oltre alle tre persone che siedono ai posti di guida. In quanto a mobilità, questo veicolo è il migliore della categoria su tutti i terreni e offre anche le migliori protezioni all’equipaggio. Del resto Iveco Defence Vehicles ha una lunga esperienza, avendo progettato e costruito ad oggi più di 30.000 veicoli militari multiuso, protetti e blindati.

Le aziende impegnate nel campo della sicurezza investono ogni anno miliardi per la ricerca e l’implementazione del know-how. Tutto questo non solo a vantaggio del comparto militare, ma anche di quello civile e per fare fronte a calamità naturali. La più interessante vetrina del settore è INTERSCHUTZ, la fiera leader mondiale della protezione civile, antincendio e anti-catastrofe e della sicurezza. Si tiene ogni cinque anni ad Hannover. La prossima edizione è in programma dal 15 al 20 giugno 2020.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + 4 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>