Barilla punta sull’energia green

barilla_carica_auto-678x381

Quella di Barilla è la più grande stazione di ricarica per veicoli elettrici in Italia.

L’azienda rinnova il parco auto: veicoli elettrici e 31 punti di ricarica presso la sede di Pedrignano.

Davvero un bell’esempio quello che arriva da Barilla, l’azienda italiana che ha fatto conoscere la pasta nel mondo si schiera ora in prima linea a favore di una filosofia ecosostenibile. E lo fa puntando sulla tecnologia ibrida per il rinnovo del parco auto aziendale.

Gli 83 nuovi modelli con motore termico ed elettrico integrato permetteranno infatti di ridurre le emissioni inquinanti di anidride carbonica quasi del 40%, con 165 tonnellate di CO2 in meno ogni anno. Questa svolta green ha portato anche all’installazione di una stazione di ricarica per auto elettriche nella sede centrale del gruppo, nel parmense, che con le sue 31 colonnine è oggi la più grande d’Italia.

Sono molte le aziende che come Barilla dimostrano una sempre maggiore attenzione alle problematiche legate all’inquinamento e agli effetti negativi che questo ha sulla salute delle persone. In questo senso il programma messo in campo dall’azienda di Pedrignano si inserisce in un’ottica di evoluzione della mobilità che sta interessando l’intero Paese e che si estende anche al di fuori dei confini nazionali.

Non è un caso che IAA, il salone espositivo dedicato a veicoli, attrezzature e sistemi per il trasporto di merci e persone, abbia sviluppato una piattaforma globale per la mobilità del futuro. Si chiama ‘New Mobility World’ ed è il luogo pensato e realizzato proprio per connettere aziende, fornitori, designers, start up e rappresentanti del mondo della politica desiderosi di confrontarsi proprio su questo tema. Sono infatti oltre 200 gli eventi e le conferenze i programmi dove verranno presentate le ultime novità in fatto di sistemi a emissioni zero e dove si discuterà di come e quanto sta cambiando la mobilità oggi.

Appuntamento quindi ad Hannover dal 20 al 27 settembre 2018, perché se da un lato è ormai chiaro che il nostro modo di spostarci non sarà più lo stesso, sono ancora molti i punti da chiarire su quale sia la strada migliore da percorrere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× sei = 12

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>