E’ a forma di panda la centrale fotovoltaica più dolce che c’è

image001

Il Datong Panda Power Plant misura circa un chilometro quadrato.

Si trova in Cina ed è progettata in collaborazione con le Nazioni Unite per sensibilizzare i giovani sui temi ambientali.

Sono una delle fonti di energia rinnovabile più valide sul mercato, ma dal punto di vista estetico i pannelli solari destano ancora qualche perplessità. A renderli decisamente più accattivanti ci ha pensato il Panda Green Energy Group Limited, che ha deciso di costruire un parco solare a forma di panda. La società, con sede a Honk Kong, ha voluto così trasformare una delle più note icone cinesi in un vero e proprio marchio di fabbrica, distinguibile in maniera chiara anche dal cielo.

Entrata in funzione da qualche settimana, la centrale si trova a Datong, nella provincia settentrionale dello Shanxi. Per ora può contare su 50 MW installati e allacciati alla rete, ma altrettanti saranno messi a regime nei prossimi mesi, contribuendo così alla riduzione di circa 60mila tonnellate di anidride carbonica all’anno. Il Datong Panda Power Plant misura circa un chilometro quadrato, ma la società ha già annunciato che molte altre centrali a forma di orso bianco e nero verranno realizzate lungo la nuova via della seta.

Il progetto, che fa parte di un più ampio programma sviluppato in collaborazione con l’ONU, ha lo scopo di avvicinare i ragazzi cinesi alle tecnologie verdi, aumentando la loro consapevolezza nei confronti dello sviluppo sostenibile. Non a caso nei pressi della centrale sarà a breve in funzione un centro di attività giovanile per insegnare alle nuove generazioni i benefici del solare.

Ma la Cina non è certo l’unico paese a promuovere le energie rinnovabili. Tra gli altri virtuosi della sostenibilità c’è il Canada, dove da ben undici anni l’eolico è la fonte energetica primaria e dove il Governo Federale si è concretamente impegnato ad attuare il piano per il cambiamento climatico. Questo è stato reso possibile anche grazie a CanSIA e CanWEA, due associazioni che, lavorando a stretto contatto con gli enti governativi, si occupano da anni di promuovere e sostenere lo sviluppo dell’energia solare la prima, e di quella eolica la seconda. Tra le varie iniziative, da segnalare l’Annual Conference and Exhibition CanWEA, che andrà in scena a Montreal dal 3 al 5 ottobre. Qui, presso il Palazzo dei Congressi, si riuniranno più di 125 espositori del settore eolico provenienti da tutto il mondo, per confrontarsi e scoprire nuove opportunità di business in un mercato in rapida crescita. Il 4 e il 5 dicembre sarà poi la volta di Toronto, che ospiterà la mostra convegno SOLAR CANADA dedicata al mondo del solare.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due + 2 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>