HANNOVER MESSE: ecco l’industria del futuro

image001

La Cancelliera Angela Merkel e il Presidente Messicano Peña Nieto durante la cerimonia di apertura.

5 giorni dedicati alla tecnologia industriale, con focus su giovani startup, industry 4.0 e interazione uomo-macchina.

Si è chiusa con successo l’edizione 2018 della fiera leader mondiale per la tecnologia industriale, aperta il 23 aprile alla presenza della cancelliera Angela Merkel e del presidente messicano Peña Nieto. Una manifestazione che anno dopo anno assume sempre più il ruolo di precursore nell’identificazione delle nuove tendenze per la digitalizzazione dell’industria, svelando la direzione da intraprendere.  Una direzione che va verso una sempre maggiore –ma controllata- interazione tra uomo e macchina, elemento ormai imprescindibile per essere competitivi nel campo della produzione, della logistica e delle nuove energie. Anche i numeri confermano il ruolo di HANNOVER MESSE come leader indiscusso del settore: 210mila i visitatori presenti quest’anno e 5800 gli espositori, di cui ben 238 provenienti dall’Italia. 

Ad arricchire il programma di eventi si è aggiunto il Trilateral Colloquium dal titolo “Factory 4.0: Integrated & Personalized Production” di martedì 24 aprile, organizzato da Deutsche Messe in collaborazione con ITKAM (la Camera di Commercio italiana per la Germania), l’ambasciata italiana a Berlino e Business France. Un incontro che ha visto i rappresentanti di Francia, Germania e Italia confrontarsi su temi come la cooperazione tra stati nell’ambito della digitalizzazione e dell’industry 4.0. Un meeting con relatori d’eccezione trai quali Accenture Strategy, Lamborghini e Confindustria, dove si è discusso tra l’altro dei vantaggi di un’industria 4.0 a tre motori e delle sfide per una sempre maggiore integrazione e digitalizzazione del settore manufatturiero di tre delle principali economie europee. 

E’ tornato poi ad HANNOVER MESSE per il terzo anno consecutivo, riscuotendo sempre più successo, l’hub Young Tech Enterprise: oltre 150 giovani imprese si sono date appuntamento nel padiglione 17, circondati da robot e pionieristici sistemi di automazione, per un confronto sui propri modelli di business. Tra i paesi più rappresentati l’Olanda e il Messico, che per questa edizione è stato Partner Country di HANNOVER MESSE, avendo così la possibilità di presentare davanti a decision makers di tutto il mondo le sue tecnologie più all’avanguardia e illustrare nuove opportunità di investimento. 

L’edizione di quest’anno ha voluto dare voce al cambiamento che sta interessando l’intero comparto industriale in ottica 4.0, con l’impiego sempre più diffuso dell’Intelligenza Artificiale. Moltissime delle soluzioni presentate durante la fiera riguardavano proprio l’AI, per una fabbrica più efficiente ma che non perda mai di vista il suo elemento cardine: il potere dell’uomo. Per vedere come questi sistemi verranno integrati nei processi industriali bisognerà aspettare l’anno prossimo, quando HANNOVER MESSE riaprirà i battenti il 1 aprile 2019.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + otto =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>