In cina nasce la prima città-foresta: il progetto è Made in in Italy

1498640672_boeri_def_4-696x390

Tutti gli edifici saranno interamente ricoperti con un totale di 40mila alberi e un milione di piante.

Sarà lo studio Stefano Boeri Architetti a realizzare il primo insediamento umano totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico.

Per ridurre l’impatto dell’inquinamento e delle emissioni delle sue megalopoli in rapida espansione la Cina ha deciso di affidarsi alla creatività e alla tecnologia italiana. L’amministrazione di Liuzhou, dove sorgerà l’avveniristica città green, ha infatti siglato un contratto con lo studio di Stefano Boeri, che replicherà qui il successo del Bosco Verticale milanese, questa volta però su larga scala.

Il comprensorio, situato lungo le rive del fiume Liujiang nella provincia meridionale del Guangxi, prevede infatti la costruzione di grattacieli, uffici, appartamenti e alberghi che ospiteranno 30mila persone. Oltre a parchi e zone verdi, tutti gli edifici saranno interamente ricoperti con un totale di 40mila alberi e un milione di piante. Questo non solo aiuterà a preservare la biodiversità di alcune specie viventi, ma contribuirà anche in maniera sostanziosa a migliorare la qualità dell’aria, problema molto sentito in Cina, assorbendo CO2 e polveri sottili. La nuova città dovrebbe essere ultimata entro il 2020 e a partire dalla geotermia per il condizionamento e dall’uso diffuso dei pannelli solari, disporrà di tutte le caratteristiche di un insediamento urbano pienamente autosufficiente dal punto di vista energetico.

La Liuzhou Forest City si propone come modello per il futuro del pianeta, attraverso una continua ricerca per una nuova generazione di architetture e insediamenti urbani che sfidano il cambiamento climatico. L’idea a quanto pare piace molto alla Cina, che ora sta già lavorando a progetti simili nelle città di Shangai e Shenzhen e a due grattacieli a Nanchino, le Nanjing Green Towers, molto simili al Bosco Verticale.

Di sfide relative all’energia se ne parlerà a Energy 2017, la fiera parte di Hannover Messe dedicata a produzione, trasmissione, distribuzione e stoccaggio di energia, a soluzioni alternative per la mobilità e a un impiego efficiente dell’energia e delle risorse.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + otto =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>