La sfida della logistica

Magazzini intelligenti e servizi integrati come risposta a consumatori sempre più esigenti.

Clienti impazienti e consegne sempre più rapide e puntuali: a INTRALOGISTICA ITALIA le soluzioni per soddisfare le nuove esigenze di mercato.

Era il lontano 1994 quando uno sconosciuto Jeff Bezos fondava Amazon: da allora il nostro modo di fare acquisti e l’intero processo commerciale ad essi legato hanno cambiato volto. Il colosso dell’e-commerce ha però contribuito, specialmente negli ultimi anni, anche a modificare la mentalità e le aspettative dei consumatori. Se oggi i clienti vogliono ordinare un libro a pranzo e riceverlo a cena è perché Amazon ha reso questo servizio possibile e ci ha abituati a tempi di consegna che, per certi articoli, possono arrivare anche a un’ora.

Con centri logistici sparsi ormai in ogni paese il colosso di Seattle, cliente di alcuni espositori della manifestazione fieristica INTRALOGISTICA ITALIA, sta dunque diventando imbattibile in fatto di spedizioni e vastità della gamma di prodotti offerta. Questo è stato reso possibile grazie anche ai magazzini 4.0 di cui è dotato: sistemi intelligenti di stoccaggio, picking e imballaggio sono ormai l’unica via per rispondere alle richieste di un pubblico sempre più impaziente ed esigente.

E saranno proprio soluzioni di ultima generazione al centro della prossima edizione di INTRALOGISTICA-ITALIA, in scena dal prossimo 29 maggio al 1 giugno a Fiera Milano-Rho. Si tratta dell’unica manifestazione in Italia dedicata a soluzioni integrate per la movimentazione industriale e gestione del magazzino, che si presenterà quest’anno nel nuovo format “The Innovation Alliance”, affiancata da fiere storiche di livello internazionale quali Ipack-Ima, Plast, Meat-Tech e Print4All.

Con 2.656 espositori già iscritti e presenti nei 17 padiglioni del quartiere fieristico, una visita a INTRALOGISTICA ITALIA (visitabile nei padiglioni 6 e 10) può fornire risposte concrete alle nuove richieste che il mondo della logistica è oggi chiamato a soddisfare. Oltre ad adattare i magazzini per renderli intelligenti e automatizzati, è infatti altrettanto importante rimanere aggiornati sugli sviluppi dell’intera supply-chain. Ormai è opportuno per i centri logistici non limitarsi al mero smistamento di pacchi, ma optare per servizi paralleli e integrati costruiti ad hoc per i propri clienti, che spazino dalla spedizione fino ai servizi post-vendita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − = sette

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>