La tecnologia al servizio della sicurezza stradale

19018-il-punto-sui-livelli-sae-della-guida-autonoma-e-prototipi

Un ruolo fondamentale sarà giocato da AI e realtà aumentata.

Con l’iniziativa internazionale Vision Zero si punta ad azzerare gli incidenti.

Zero vittime, zero feriti, zero incidenti. Questo l’obiettivo di Vision Zero, l’iniziativa internazionale nata in Svezia nel 1997 e poi estesa a moltissimi altri paesi europei che da anni studia e mette in pratica soluzioni innovative per rendere il trasporto di merci e passeggeri a rischio zero. Perché se da un lato, come riferisce l’Organizzazione Mondiale della Sanità, le strade oggi sono più sicure rispetto vent’anni fa, con una riduzione degli incidenti mortali del 55%, è pur vero che i morti sono però ancora troppi (1,3 milioni di persone all’anno).

Complici di questo calo sono le più rigide regole stradali e i controlli serrati, ma un ruolo decisivo è giocato (e in futuro lo sarà sempre di più) dalla tecnologia. E infatti è proprio su quest’ultima che si punta per avvicinarsi il più possibile all’obiettivo zero: grazie all’intelligenza artificiale e ai sistemi di guida autonoma gli errori umani avranno un impatto sempre più ridotto. Il progetto di auto in grado di frenare autonomamente e comunicare tra loro è ancora lontano dalla piena realizzazione, ma si stanno già testando assistenti smart che prevedono l’interazione di AI e realtà aumentata al servizio della sicurezza stradale, con sistemi di ausilio alla frenata, segnali acustici e linee virtuali sovrapposte all’asfalto davanti al veicolo.

Il progetto Vision Zero non si riferisce solo al trasposto di persone, ma include naturalmente anche quello delle merci. Tra le iniziative che sembrano destinate a rivoluzionare questo settore c’è per esempio il truck platooning, che prevede lo spostamento in convogli dei camion, di cui solo il primo guidato da un autista, mentre gli altri seguono grazie a sistemi di AI. Anche di questa interessante novità si discuterà durante la prossima edizione di IAA, in programma ad Hannover dal 20 al 27 settembre. La fiera dedicata ai veicoli per il trasporto merci si contraddistingue infatti per la sua attenzione verso le ultime novità dal mondo della tecnologia applicate al settore. Una piattaforma unica in Europa, capace di accogliere espositori internazionali e decision makers da tutto il mondo con uno sguardo sempre attento al futuro del trasporto merci e un ricco programma di forum e interventi di esperti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 8 = uno

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>