Presto il wi-fi anche in volo

Schermata 2015-01-30 alle 18.43.33

La connessione in volo sarà una realtà per tutti

L’accesso al web mentre si è in volo sta crescendo rapidamente. In molti voli interni degli USA è già realtà. Ma quando se ne parlerà in Europa? Sembra presto, entro il 2016.

La percentuale di viaggiatori che ha accesso al wifi mentre si trova in volo oggi è del 24%, percentuale svelata da Routehappy in questi giorni. Molti di noi utilizzano i voli aerei per concedersi una “digital detox” in grado di ritemprarci e farci arrivare a destinazione lucidi e in forma ma per altri, e sono la maggioranza, la storia è diversa. La disconnessione forzata viene vissuta come elemento di stress ulteriore, che causerà un surplus lavorativo una volta sbarcati nel paese di destinazione, aggravando – probabilmente – i nostri costi di gestione traffico dati internazionale.

Ad oggi il miglior sistema di connettività a bordo si chiama “best wi-fi” ed è quello che tutti i passeggeri desiderano. Le compagnie americane Delta, American e Southwest già li offrono.

Honeywell Aerospace – che ha lavorato al sistema wi-fi insieme alla compagnia telefonica AT&T – ha rilevato come la possibilità di usare i nostri dispositivi in connessione normale mentre voliamo sia il principio che condiziona, più di ogni altro, la scelta della compagnia; almeno così afferma il 66% dei viaggiatori.

Considerando che sono più del 97% i passeggeri che portano con sé un qualche dispositivo adatto a navigare su internet (bambini inclusi), il wi-fi in volo è diventato un’esigenza.

Ed ecco perché la tecnologia in questo settore sta vedendo consistenti investimenti che, già al prossimo CeBIT di Hannover, vedranno la luce sotto forma di prodigiosi dispositivi di bordo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 + = nove

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>