Presto su strada SEMI, il rivoluzionario truck di Tesla

tesla semi

Le consegne dovrebbero iniziare il prossimo anno. Il prezzo base sarà di circa 150 mila dollari.

Si tratta di un camion a trazione elettrica con un’autonomia di 800 km a pieno carico e velocità in salita di 105 km orari

Elon Musk, visionario patron di Tesla, continua a stupire con i suoi prototipi super-innovativi di veicoli elettrici ad alte prestazioni rivolti al mercato di massa. Uno di questi è sicuramente il Semi, presentato lo scorso anno e presto in fase di commercializzazione. Non si tratta in realtà del primo progetto di un camion a trazione elettrica (questo primato spetta infatti a Mercedes), ma sicuramente è il più completo e interessante.

Semi (che nello slang americano significa Tir) ha un’autonomia di ben 800 km a pieno carico e costi di gestione più bassi del 20 per cento rispetto ai suoi omologhi diesel. Per ricaricare le sue batterie, bastano 40 minuti: quindi si può tranquillamente sfruttare il tempo fra le soste obbligate cui sono soggetti i conducenti. Anche in fatto di prestazioni, il Semi è davvero rivoluzionario: impiega 20 secondi per accelerare da 0 a quasi 100 km/h con un carico di circa 36.000 kg, e può raggiungere una velocità di 105 km/h su strade con pendenza del 5%.

Quattro i motori elettrici, posizionati sugli assi delle quattro ruote posteriori. Le consegne dovrebbero iniziare il prossimo anno, ma intanto il Semi si può prenotare per 5 mila dollari. Il prezzo base sarà di circa 150 mila dollari. Una cifra forse un po’ impegnativa, ma Musk garantisce un milione 600 mila km senza guasti e senza sostituzione freni.

L’autista del Semi avrà a disposizione un posto di guida in posizione centrale (un po’ come in alcuni veicoli di F1), ma ci sarà anche un sedile per il passeggero. Oltre a questo, a bordo del Semi è installata una nutrita serie di dispositivi di assistenza alla guida e sistemi anti-ribaltamento. L’Automated Driving, del resto, è la nuova frontiera della ricerca in fatto di trasporto su strada, come conferma anche IAA, il salone dedicato ai veicoli commerciali che ha aperto i battenti oggi ad Hannover con il Press Day. Grazie ai tour a tema offerti nell’ambito della fiera, è possibile per i visitatori scoprire quali sono le novità in arrivo in fatto di guida automatizzata, interconnessione, sistemi di trazione alternativi.

L’Automated Driving sarà uno dei focus del New Mobility World Forum, che per quattro giorni – dal 24 al 27 settembre – punterà il dibattito sulle nuove tendenze e gli sviluppi in corso. Nella giornata di mercoledì 26, sono previsti interventi e panel discussions basati proprio sul tema della guida automatizzata.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


6 + tre =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>