Quando il data center è green

green-data-center-eni

Il Green Data Center di Eni a Ferrera Erbognone.

E’ italiano uno dei più potenti al mondo: nella Pianura Padana i super computer targati Eni eseguono milioni di miliardi di operazioni al secondo.

Abbandonare il combustibile fossile a favore di energie rinnovabili. E’ questa la scelta che sempre più data center scelgono di adottare, primo fra tutti il Green Data Center di Ferrera Erbognone. Vero fiore all’occhiello italiano, questo enorme hub custodisce i due supercalcolatori HPC2 e HPC3, strumenti fondamentali per le scoperte esplorative di Eni. Come facilmente intuibile il problema principale da risolvere, oltre alla gestione dei dati, è quello dell’energia utilizzata per alimentare i sistemi di facility necessari al raffreddamento dei sistemi informatici. Eni ha optato per il cosiddetto “free-cooling”, il raffreddamento naturale ad aria attraverso un sistema di circolazione, trattamento e filtraggio che rende il data center di Ferrera un’eccellenza in termini di efficienza energetica.

Con l’aumento esponenziale della mole di dati che le aziende devono conservare ed elaborare, queste strutture stanno assumendo un ruolo sempre più centrale. La quantità di energia da esse consumata per mantenersi attive è però davvero impressionante: si stima che entro il 2025 ne utilizzeranno un quinto del totale mondiale. Non solo Eni si è quindi attrezzata per far fronte al problema energetico, ma anche colossi come Aruba hanno iniziato, sempre in Italia, a costruire i primi data center in un’ottica green. Una scelta che fa bene all’ambiente ma anche al business: risparmiare sui costi energetici consente infatti di applicare tariffe più competitive per i servizi storage o cloud e poter quindi investire nella sostenibilità, alimentando così un vero e proprio circolo virtuoso.

Il tema dell’energia, legato a doppio filo a quello ambientale, si fa dunque sempre più attuale. Anche per questo HANNOVER MESSE, la fiera leader per la tecnologia industriale, dedica un intero settore proprio alle nuove energie. Con Integrated Energy la manifestazione espositiva di Hannover, in programma dall’1 al 5 aprile 2019, offre una piattaforma unica sul tema delle rinnovabili: qui i maggiori players internazionali del settore si confronteranno sulle ultime novità in fatto di e-mobility, grid technology e sulle tecnologie più avanzate per rendere i sistemi elettrici più flessibili, con ampio spazio anche alle giovani start up del settore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque × = 15

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>